Decalogo dei Diritti inalienabili delle bambine

Tutti gli esseri umani hanno diritti, ma i bambini ne hanno alcuni che abbracciano tutti gli aspetti della vita: salute, istruzione, partecipazione politica, benessere economico, non essere sottoposti a violenza, così come molti altri, inalienabili.
Ma nei Paesi che hanno accettato di aderire alla “Carta dei diritti dei Fanciulli e delle Fanciulle” (New York 20 novembre 1989) se, con minore o maggiore fatica e, assai spesso, con gravi difficoltà, quei diritti, per i bambini, vengono fatti – pur se parzialmente – rispettare, lo stesso non vale altrettanto per le bambine.
Ciò è confermato dalla Prof .ssa Maria Rita Parsi Presidente della Fondazione Fabbrica Della Pace Movimento Bambino Onlus, che ha un grande sogno: lavorare con i bambini di tutto il mondo per costruire un mondo di pace, uguaglianza, tolleranza e accoglienza. È nato così “Il Decalogo dei diritti inalienabili delle bambine”
Abbiamo deciso di sottoporre, all’attenzione del più vasto, popolare, trasversale, pubblico possibile una serie di iniziative culturali, creative, artistiche , sociali, scientifiche, legislative, atte a favorire la divulgazione dei contenuti dei 52 articoli della Convenzione Onu sui diritti dei Fanciulli e delle Fanciulle; così come effettuare una promozione capillare di un irrinunciabile e, ormai, ineludibile, sintetico, appropriato, necessario “Decalogo dei Diritti esclusivi delle Bambine” così come lo ha strutturato il Comitato Scientifico della “Fondazione Fabbrica della Pace e Movimento Bambino Onlus”.
Decalogo da affiancare ai diritti dei minori, già universalmente sanciti. Soprattutto e anzitutto perché l’attenzione e il rispetto nei confronti del fondamentale riconoscimento che, necessariamente, ogni cultura ed ogni popolo debbono e/o, anzi, dovrebbero avere proprio nei confronti dell’indispensabile affermazione della condizione di parità e uguaglianza sociale, culturale, legale delle bambine, future donne, future madri, costituiscono la base di ogni possibile, irrimandabile, futuro, cambiamento. Nell’ottica della “Cultura della Condivisione”, della “Non-Violenza” e della “Pace sulla Terra”.
Tutti i bambini e le bambine hanno gli stessi diritti. TUTTI i diritti sono reciprocamente correlati e altrettanto importanti.

SCARICA IL DECALOGO

SCARICA IL PROGETTO + DECALOGO

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Vai alla Fondazione Fabbrica della Pace